Le etichette e certificazioni

L'etichettatura dei prodotti garantisce che il prodotto è conforme alle norme dell'UE per le produzione e le trasformazione biologiche. Tali norme prevedono che nessun aroma artificiale, esaltatore di sapidità, coloranti o dolcificanti siano utilizzati nella produzione di alimenti biologici. In tutti i processi dell'agricoltura biologica e di trasformazione di alimenti biologici, sono banditi tutti i prodotti OGM. Questo vale per sia per i prodotti biologici ottenuti nella UE che per quelli importati. Ecco le principali:

 AB

AB Agricoltura Biologica. Questa etichetta è francese ed è stata creata nel 1985 dal Ministero delle Politiche Agricole e certificata da organismi indipendenti come Ecocert, Agrocert, etc. E' inoltre promosso dall'Agenzia francese per lo sviluppo e la promozione dell'agricoltura biologica (Bio Agency).
Questa etichetta garantisce che il cibo sia costituito da almeno il 95% di ingredienti di produzione biologica (il 5% restante dipende dal fatto che l'acqua e il sale non possono essere certificati) ed è conforme alle normative vigenti in Francia.

Un alimento biologico certificato AB è un alimento prodotto:

  • Senza pesticidi
  • Senza erbicidi chimici
  • Senza fertilizzanti artificiali
  • Senza l'uso di ormoni della crescita

Per quanto riguarda l'allevamento, l'etichetta AB garantisce la qualità del cibo dell'animale e il tipo di allevamento oltre che le condizioni di vita coerenti con il rispetto per gli animali stessi e per l'ecosistema.

Nature et Progrès

Natura e Progresso è un'associazione di consumatori e professionisti fondata nel 1964 sulla base di un rigoroso statuto. Le sue norme sono più restrittive della certiùficazione AB perche tiene conto anche degli imballaggi e del trasporto.

Natura e progresso è quindi:

  • Un'agricoltura biologica rispettosa degli esseri umani, degli animali, delle piante e del pianeta.
  • Un'agricoltura biodiversificata la sola capace di soddisfare il piacere dei sapori e garantire davvero la salute.
  • Un'agricoltura biologica che preserva l'ambiente rurale e permette gli agricoltori di valorizzarlo.
  • Un'agricoltura biologica che sostiene la conoscenza e le tradizioni dell'agricoltura.
  • Un'agricoltura biologica etica e rigorosa e senza compromessi con l'economia di mercato.

Natura e Progresso e i cosmetici:

  • ingredienti 100% naturali, dove sia quelli vegetali che di origine animale devono essere biologici, preferibilmente etichettati Natura e Progresso, Demetra o AB
  • 0% di prodotti di sintesi
  • Gli imballaggi interni ed esterni devono essere biodegradabili o riciclabili
  • Nessun test sugli animali
  • Nessun materia prime di origine animale, ad eccezione di quelle prodotte naturalmente e ottenute da agricoltura biologica
  • Esclusione totale di conservanti sintetici come parabeni o fenossietanolo
  • Nessun prodotto di origine petrolchimici (paraffina, silicone, PEG)
  • Nessun OGM (organismi geneticamente modificati)
  • Nessun trattamento ionizzante

In ambito cosmetico è l'etichetta più restrittiva.

Marchi Europei

 

L'etichetta europea è pressapoco identica a quella francese in termini di vincoli e permessi allo scopo di garantire la tracciabilità all'interno dell'unione europea

Cosmebio

 

La certificazione Cosmebio è stata istituita da produttori europei.
Per avere l'etichetta Cosmebio, si deve essere certificati Ecocert e aderire poi Cosmebio, ma non è obligatoria.
L'etichetta Cosmebio è solo uno strumento di comunicazione per facilitare la scelta dei consumatori
 

Demeter

...

Ecocert

 

Ecocert è un organismo di certificazione indipendente. E' presente in più di 80 paesi e certifica l'agricoltura biologica, i cosmetici biologici, il tessile biologico, il commercio equo e solidale, i detergenti ecologici, i profumi organici, i fertilizzanti e infine gli spazi verdi ecologici. Controlla che i produttori e le aziende rispettino le specifiche correttamente. Per questo, fa visite ispettive periodiche e controlli a campione.

A riguardo dei cosmetici, i produttori devono:

  • Privilegiare ingredienti derivati ??da risorse rinnovabili e trasformato tramite processi rispettosi dell'ambiente
  • Privilegiare l'uso di ingredienti provenienti da agricoltura biologica, migliore garanzia del rispetto dei valori ecologicità. Per questo Ecocert richiede un minimo di ingredienti provenienti da tale agricoltura quali:
  • 10% del prodotto deve essere biologico (visto che l'acqua non è certificabile)
  • 95% del prodotto totale deve essere di origine naturale
  • il 95% di questi ingredienti naturali derivante da piante dovrebbe essere biologico
  • 5% massimo di prodotti sintetici, che sono ancora disponibili in forma naturale ora (questi ingredienti devono soddisfare i requisiti di un elenco molto restrittiva esclusi comunque: PEG, siliconi, prodotti petrolchimici, parabeni, etc.)
  • L'imballaggio interno ed esterno devono essere biodegradabili o riciclabili
  • Nessun test sugli animali

BDIH

 

Questa è l'etichetta tedesca per i cosmetici naturali e biologici.

Garantisce:

  • cosmetici formulati con materie prime naturali ottenute dal regno vegetale o minerale con priorità alla coltivazione biologica delle piante
  • basi di lavaggio ed emulsionanti di origine vegetale, ottenuti con tecniche ""soft"" (idrolisi, esterificazione)
  • l'uso limitato di alcuni conservanti molli (acido benzoico, acido sorbico).

Vieta:

  • i prodotti di origine petrolchimica
  • i coloranti o profumi sintetici
  • le basi di lavaggio o emulsionanti etossilati
  • l'irradiazione
  • le materie prime derivanti da OGM (da organismi geneticamente modificati)
  • Le materie prime di origine animale, ad eccezione di quelle ottenibili dall'animali vivi (ad esempio la lanolina)
  • l'uso di grasso di balena o di collagene animale
  • la sperimentazione sugli animali

L'elenco degli ingredienti ammesse:
La spina dorsale della protocollo BDIH è la ""lista positiva"" degli ingredienti consentiti. Questa lista contiene 690 componenti su 20.000 elencati. Un ingrediente non autorizzato esclude dalla certificazione.